Diventa un
Esperto in Spirometria

Razza e z-score in spirometria

Normal distribution of residualsFigura 1 - La frequenza cumulativa degli "z-score", per il FEV1, nelle donne sane non fumatrici, di razza bianca e nera.

E' possibile illustrare l'utilità dello "z-score" nei test di funzionalità polmonare ancora da un altro punto di vista. Guardando da sinistra a destra nella figura 1, gli "z-score" correlano perfino con una proporzione crescente della popolazione. Se sull'asse delle Y si sostituisce il conteggio assoluto con la percentuale cumulativa della popolazione, si ottiene la figura 2. La scala va da 0 (0 individui) a 1 (tutti gli individui interessati, ovvero il 100% della popolazione). La distribuzione della frequenza cumulativa nella popolazione (figura 2) femminile sana di razza bianca, non è diversa da quella riguardante gli individui neri con le stesse caratteristiche. Ciò mostra ancora una volta la grande utilità degli "z-scores", poiché possono essere interpretati indipendentemente dalla razza.

Standardised residuals in African-American and swhite subjects







Figura 2 - La frequenza cumulativa degli z-score per il FEV1 nelle donne sane non fumatrici, di razza bianca e nera.

 

Inizio della pagina | | | ©Philip H. Quanjer, Sanja Stanojevic, Janet Stocks, Tim J. Cole, traduzione: Pasquale Gorgone