Diventa un
Esperto in Spirometria

L'ostruzione delle vie aeree


 

FEV1/FVC
Autore Bambini N=2492 Bambine N=2072
Hankinson 17.8% 14.3%
Knudson 21.0% 10.5%
Quanjer GLI-2012 15.0% 14.0%
Wang 21.6% 16.8%
Zapletal 23.1% 10.9%

L'ostruzione delle vie aeree nei bambini e negli adolescenti non sani

L'applicazione dei valori predetti per il FEV1/FVC, proposti da vari Autori, su dati provenienti da pazienti pediatrici del "Children’s Hospital" di Pittsburgh (per cortesia del Dott. Weiner), rivela differenze nel tasso di prevalenza dell'ostruzione delle vie aeree nei bambini, in misura minore nel caso delle bambine (vedi la tabella).

Ostruzione delle vie aeree negli adulti

I dati provenienti da un ampio numero di rilevazioni diagnostiche, provenienti da due ospedali australiani e da uno polacco, rivelano il trend mostrato nella figura 26. Esiste una soddisfacente corrispodenza tra il tasso di prevalenza dell'ostruzione delle vie aeree e l'impiego dei valori predetti GLI-2012 [1] e NHANES [2]; il tasso di prevalenza è costantemente maggiore per le donne, nel caso delle NHANES [2]. Le equazioni di predizione ECSC/ERS [3] conducono ad un tasso di prevalenza piuttosto inferiore, nei maschi fino a 60 anni di età e nelle giovani donne (vedi la figura). In generale, poiché le differenze sono relativamente piccole, l'impiego delle equazioni GLI-2012 di Quanjer non modificherà il tasso di prevalenza della patologia ostruttiva.

Come spiegato precedentemente [4], lo stadio 1 non costituisce indice di patologia polmonare. Per tale motivo, l'analisi è limitata agli stadi GOLD che vanno dal 2 al 4. Il tasso di prevalenza in questi ultimi stadi mostra un comportamento simile a quello del già descritto stadio 1: diagnosi di ostruzione sottostimata (~20%) fino all'età di 55-60 anni; sovrastimata (~20%) negli individui con età superiore. Queste percentuali concordano con quelle riportate ancor prima, in uno studio clinico [4]. Ciò indica che un bias correlato all'età influisce anche sullo stadio GOLD 2. Ciò è dovuto in parte al fatto che il FEV1 dovrebbe essere < 80% del valore predetto. Noi concludemmo ancor precedentemente che non solo FEV1/FVC < 0,70, ma anche FEV1 < 80% è associato ad un forte bias correlato all'età.

Adults with airway obstruction according to Quanjer GLI-2012, Hankinson, ECSC and GOLDLa percentuale di pazienti con ostruzione delle vie aeree (FEV1/FVC < LLN) basato sui valori predetti delle GLI-2012 di Quanjer, di Hankinson (NHANES), delle linee guida GOLD ed ECSC/ERS.

Riferimenti/h3>
  1. Quanjer PH, Stanojevic S, Cole TJ, et al. and the ERS Global Lung Function Initiative. Multi-ethnic reference values for spirometry for the 3-95 years age range: the Global Lung Function 2012 equations. Eur Respir J 2012; 40: 1324-1343. PubMed
  2. Hankinson JL, Odencrantz JR, Fedan KB. Spirometric reference values from a sample of the general US population. Am J Respir Crit Care Med 1995; 152: 179–187. Manoscritto
  3. Quanjer PH, Tammeling GJ, Cotes JE, Pedersen OF, Peslin R, Yernault J-C. Lung volume and forced ventilatory flows. Report Working Party Standardization of Lung Function Tests, European Community for Steel and Coal. Official Statement of the European Respiratory Society. Eur Respir J 1993; 6: Suppl. 16, 5–40. Erratum Eur Respir J 1995; 8: 1629.
  4. Miller MR, Quanjer PH, Swanney MP, Ruppel G, Enright PL. Interpreting lung function data using 80% predicted and fixed thresholds misclassifies more than 20% of patients. Chest 2011; 139: 52-59. Manoscritto

Ringraziamenti: Figure modificate e riprodotte con il permesso dell’European Respiratory Society. Eur Respir J 2013; in corso di stampa; doi: 10.1183/09031936.00195512.

Inizio della pagina | | | ©Philip H. Quanjer, Sanja Stanojevic, Janet Stocks, Tim J. Cole, traduzione: Pasquale Gorgone